1° Bruxelles


00-ue1.1 – Unione Europea

   1.0) PREMESSA   –   La costruzione della UE e i Fondi strutturali, possono essere intesi come due facce della stessa realtà. Infatti la costruzione storica dell’Unione Europea sin dalle sue origini, nell’intenzione di aumentare il benessere dei propri territori, ha sempre inteso i Fondi strutturali come uno dei principali strumenti per raggiungere tali fini. Approfondendo, inoltre, i temi dei Fondi strutturali, ci rende conto delle loro complessità che sono invero proporzionali alla dimensione gigante dei loro finanziamenti. Le azioni della UE e dei Fondi strutturali procedono tipicamente tramite Direttive, Regolamenti e Decisioni, esplicitamente collegati ai vari Trattati. Queste procedure sono attraversate dal metodo forse egemone per ora adottato dalla UE, che è quello di procedere con molta cautela, ossia l’Europa dei piccoli passi. (continua la lettura)


1.2 – Normativa UE

I regolamenti dei Fondi strutturali sono di particolare importanza per almeno due motivi.
  • A) Il primo è di immediata evidenza. Stabilisce le regole del settore amministrativo.
  • B) Il secondo motivo di importanza risiede nel metodo operativo e in alcune innovazioni procedurali, volte alla Pianificazione del territorio, che sono richieste tassativamente agli uffici amministrativi della Pubblica Amministrazione (PA) di ogni Stato UE. Queste innovazioni, non sempre sono evidenziate per il loro valore più teorico, ma essendo i Regolamenti imposti agli Stati che chiedono i finanziamenti, divengono ugualmente operative, cioè prassi comune. (continua la lettura)


1.3 . Direzione Generale UE

1) Missione e metodo di lavoro della Commissione UE (2010-2014)  –  La Commissione è l’organo esecutivo dell’UE ed è responsabile dell’attuazione delle decisioni sia del Parlamento sia del Consiglio. Ciò significa garantire l’attuazione delle politiche, la gestione dei programmi e l’impiego dei fondi stanziati. Ossia, in altri termini, amministrare l’attività corrente della UE.  La Commissione, composta da 27 rappresentanti – uno per ciascuno Stato membro – viene nominata ogni cinque anni ed entro sei mesi dalla elezione del Parlamento. La Commissione europea assolve quattro funzioni fondamentali: (continua la lettura)


1.4 Approccio tematico (continua a leggere)

Questo Forum s’interessa dei Fondi strutturali, sicché cercare di definire quali siano le  tematiche che li caratterizzano, è più che legittimo. Anzi, chiedersi quali siano le tesi sottese agli strumenti che la UE ha deciso di approntare per garantire il cosiddetto sviluppo del territorio e per aumentare la qualità della vita dei suoi abitanti, ossia in una parola: i Fondi strutturali, è una preoccupazione ineliminabile. In caso contrario si rimane in superficie. La tesi di base dei Fondi strutturali, in sintesi, sostiene che aumentando il livello del PIL si accresce proporzionalmente anche la qualità della vita della popolazione. Si dichiara la presenza di un fenomeno sinergico. L'uno corrisponde e alimenta l'altro. Di seguito cerchiamo di evidenziare un primo chiarimento su queste argomentazioni e su questi rapporti. (continua la lettura)

1.5 – Cronistoria Fondi (continua a leggere)

I Fondi strutturali iniziano nel lontano  1957  ed è previso che giungano almeno fino al 2020. (continua la lettura) 


 

1.5 – Bibliografia

 

Aggiungi ai preferiti : permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


3 − uno =

76 ÷ = 19

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>